fbpx
pictogramme de diamant

Un gioiello che è l’orgoglio della Corona Britannica

Diamante Koh I Noor

Il Koh-I-Noor il cui nome in persiano significa “montagna di luce” è il più antico dei diamanti celebri. Il suo peso è di 108,93 carati. È attualmente montato sulla corona della famiglia reale britannica. Questo diamante ha avuto una storia travagliata. Una leggenda narra che porterebbe sfortuna agli uomini ma non alle donne che lo hanno portato.

L’origine più probabile di questo diamante risale a circa sette secoli fa, e la leggenda vuole che la pietra sia stata scoperta da un neonato, il principe Karna, figlio di Sourja (dio Sole) e di una principessa, sulle rive del fiume Godavari. Si dice che lo portò sulla fronte fino al giorno in cui perse la vita in battaglia. Se ne persero le tracce fino a quando una donna lo ritrovò e lo offrì a Shiva.

Tuttavia, la prima menzione storica del diamante risale al XIV secolo, quando viene segnalato come proprietà del raja di Mâlvâ, in India. Dopo l’invasione dei sultanati di Delhi passa nelle mani dei vari imperatori moghul dal 1525 al 1739. È allora che l’impero, indebolito sotto il Regno di Mahamed Farouk, viene conquistato dal generale Nadir che si attribuisce il titolo di Scià. Durante un banchetto, quest’ultimo propose all’imperatore di scambiarsi i turbanti in segno di riconciliazione. L’imperatore, non osando rifiutare, accettò. Nadir si ritirò dopo questo scambio ed ebbe la sorpresa di scoprire il Koh-I-Noor sfacendo il turbante. Qualche tempo dopo fu assassinato dai suoi ufficiali.

Il diamante cadde nelle mani di molti sovrani fino a quando il maharaja del Lahore Ranjeet Singh se ne appropriò. Nel 1849, la Compagnia delle Indie dopo la guerra contro i Sikh lo confiscò a Dhulip Singh, suo figlio, che allora aveva undici anni.

Il diamante fu poi offerto alla Regina Vittoria divenuta imperatrice delle Indie nel 1837 e poi esposto nel Palazzo St. James in occasione del 250° anniversario della Compagnia delle Indie. Nel 1852, sotto la supervisione del principe consorte Alberto, venne tagliato a forma ovale da Voorzanger, passando da 186 carati al suo peso attuale di 108 carati per migliorare la sua brillantezza, quindi montato su una tiara con oltre duemila altri diamanti.

Nel 1937, la pietra è stata installata sulla corona della nuova regina Elisabetta. I successivi governanti dell’India chiedono periodicamente il ritorno della pietra rivendicandone la legittima proprietà.

DIAMANT GEMS Diamantaire Paris et Anvers.